Liana Naxos Hotel
English (United Kingdom)GreekItalian - ItalyFrench (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)Norsk bokmål (Norway)

La Chora di Naxos, capoluogo e porto dell’isola, è una città moderna che offre tutti i servizi ed i comfort ed anche vita notturna. La Chora sorge circa al centro della costa occidentale dell’isola, nello stesso luogo dove sorgeva un tempo la città antica. I numerosi monumenti della zona testimoniano il ricco passato di questo luogo.

La “Portara”, la gigantesca porta di un tempio dedicato ad Apollo, dà il benvenuto a chi arriva a Naxos. La Chora Vecchia (Paleà Chora) si apre ad anfiteatro sulla costa di un colle; le sue case in pietra, caratteristiche dell’architettura delle Cicladi, e le sue viuzze creano un’atmosfera particolare.

Il Castello (Kastro) sulla cima del colle, che è attualmente abitato, risale al periodo della dominazione veneziana ed è costruito a forma di pentagono. Delle cinque torri circolari, se ne è salvata solo una, la Torre dei Crispi o la Torre di Glezos. Passando la Porta si possono ammirare la Torre con le feritoie e le case, molte delle quali furono costruite nel XIV e XV sec., come appare dall’emblema che hanno sulle facciate.

Alla Chora potete visitare:

Il Museo Archeologico
Qui sono esposti tutti i reperti degli scavi, opere d’arte e di vita quotidiana dalla preistoria fino al primo periodo bizantino (IV millennio a.C. – VI sec. d.C.). Il Museo ha sede nell’edificio della vecchia Scuola Commerciale (costruzione del XVII sec.) all’interno del Castello.

Sito archeologico della Grotta
Sotto la Piazza della Metropoli, gli scavi hanno portato alla luce una parte della capitale di Naxos di epoca micenea (1300 a.C.). Il sito è stato sistemato adeguatamente ed è aperto al pubblico.

Portara
Sorge sull’isoletta “Palàtia”, all’estremità del porto. È la porta gigantesca e maestosa di un tempio dedicato ad Apollo; fu costruita nel VI sec. a.C., all’epoca del tiranno Ligdami, quando Naxos era un grande centro marittimo, commerciale e culturale.

Castello veneziano
Un monumento impressionante legato alla lunga dominazione veneziana (1204-1537). Si trova sul colle che costituisce l’acropoli naturale della Chora. Questo complesso edilizio ha la forma di una città medievale e i muri esterni delle case formano le mura del Castello.